Home arrow Culture e Tradizioni arrow Culture e Tradizioni arrow Tradizioni Venete: il carnevale
Main Menu
Home
Su di noi
Comunicazioni
Contattaci
Bibliografia
Ricerca Avanzata
Categorie
Politica Veneta
Diritto
Economia
Storia Veneta
Politica Internazionale
Lingue e Linguistica
Culture e Tradizioni
Mediateca
Video
Immagini
Login Form
Nome utente

Password

Memorizza
Password dimenticata?
Non sei utente? Registrati ora
Ultime novità
Tradizioni Venete: il carnevale Stampa E-mail
02 Set, 2010 at 03:46

TRADIZIONI VENETE: IL CARNEVALE

images/stories/san marco carneval.jpg

Difficile pensare alle usanze venete e scordare il carnevale. Anche oggi una ricorrenza sentita, a tal punto attesa da riversare migliaia di persone, spesso ignare di storia e significato autentico dell’avvenimento, per le piazze e i crocicchi di città piccole e grandi.

Il carnevale a Venezia è usanza molto antica; si racconta, ad esempio, che quello del 1094, dopo il ritrovamento del corpo di san Marco scomparso in seguito all’incendio del 1050, fu un tripudio di allegria e plebiscitaria partecipazione popolare.

Il carnevale fu sempre festeggiato dalla Serenissima, pure nei momenti critici; si pensi a quando le truppe della Lega di Cambrai avevano posto i loro accampamenti ai margini della laguna.

Il carnevale non era la saga dell’apparenza e della trasgressione, ad uso e consumo del frettoloso turista di oggi; pur manifestando talvolta alcuni eccessi, quali lo sfogo delle pulsioni sessuali, si connotava come vera festa di popolo. Le divisioni sociali erano abbattute e la partecipazione pressoché totale. Un evento che prevedeva spettacoli, balli e musica; un sano divertimento che coinvolgeva chiunque in ogni angolo, fino a poter salire le scale di Palazzo Ducale e salutare il Doge.

Anche la durata, profondamente diversa da quella dell’attuale bolgia carnascialesca, ne testimonia l’importanza: cinque o sei mesi a partire dal 26 dicembre e comprendendo il periodo di Quaresima, nel quale era consuetudine bruciare un fantoccio di stracci e paglia (brusar a vecia) in campo san Luca (tale usanza esiste pure oggi in alcune zone ed è nota come “carnevale di metà Quaresima”).

La caratteristica più nota del fenomeno del carnevale è sicuramente data dalle maschere. L’uso delle maschere, a Venezia, si perde nella notte dei tempi. Esso era consentito durante il carnevale, in occasione dell’incoronazione del Doge e nelle altre feste importanti. In più occasioni il Serenissimo Governo intervenne a regolamentare la materia: nel 1339, ad esempio, fu vietata la circolazione notturna delle maschere, mentre nel 1539 fu impedito di portare armi con sé. La maschera più conosciuta è indubbiamente la bautta, formata da una maschera in senso stretto che copriva la metà superiore del volto e da un piccolo mantello nero che, partendo dal cappello, arrivava alle spalle. Non vanno dimenticati, inoltre, i travestimenti più vari: arlecchino, pantalone, diavoli, saltimbanchi, pescatori, finti gondolieri e tutto quanto la fantasia potesse suggerire.

Uno spettacolo particolarmente seguito era lo svolo del Turco o dell’angelo che avveniva il giovedì grasso e richiamava una folla sterminata in piazza san Marco. Un acrobata scendeva su una corda tesa tra la sommità del campanile e la loggia Foscara (attualmente questa esibizione segna in qualche modo l’avvio ufficiale del carnevale a Venezia).

In conclusione, il carnevale rappresentò un evento popolare nell’accezione più autentica, un momento in cui venivano rinsaldati l’appartenenza alla propria tradizione e l’orgoglio di esserne parte attiva.

Andrea Bonesso


Commenti utenti

Commento di luigi in 2011-02-15 17:52:45
Purtroppo i ne ga' sakagna' par ben i strakani ko kapo napoeon...

Commento di Anonymous in 2011-02-17 14:53:22
BEA QUEA DEL VOEO DEL TURKO... NO A SAVEO KAX.... 
 
Ma mi sa ke tra non molto ghe sara' el VOEO DEL VENETHO... MA PAR MANDARLO FORA DE KASA..!!!! 
 
 
 
LuiB
Your Name / Email Address
Controllo di sicurezza. Inserire questo codice Ascolta il codice

<Precedente
Sondaggi
Il Veneto dovrebbe essere...
  
Iscrizione Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Articoli popolari
Chi c'è online
Abbiamo 2 ospiti collegati
Syndicate